Morton

Morton citrange – giovane ributto

Citrange ‘Morton’
(Citrus sinensis x Poncirus trifoliata)

 

Il cirtange ‘Morton e’ stato uno dei primissimi incroci fatti all’inizio del secolo scorso in America da Walter T. Swingle tra il Poncirus trifoliata e un’arancio dolce.

E’ caratterizzato da una notevole rusticità, la temperatura minima si attesta intorno ai -12°C.

L’albero e’ molto vigoroso, ha crescita slanciata e rami portanti spinosi.
Le foglie sono soprattutto trifoliate, con sporadica comparsa di foglie mono o bifoliate, di un colore verde scuro molto intenso.

La pianta e’ prevalentemente sempreverde ma in caso di condizioni avverse puo’ esibire un’attitudine semi-decidua durante l’inverno.

La fioritura e’ molto abbondante e i fiori sono di grosse dimensioni.

I frutti che ne scaturiscono sono visivamente indistinguibili da un’arancia comune, sia per pezzatura che per colore. Tra tutti i citrange finora prodotti il ‘Morton’ e’ l’incrocio di prima generazione con il Poncirus con i frutti piu’ grandi esistente.

Questi sono apireni, maturano tra ottobre e novembre e hanno un sapore relativamente blando che ricorda sia l’arancia dolce sia il Poncirus con una leggera nota di amarezza di quest’ultimo. Per uso alimentare non e’ di grande interesse, puo’ comunque essere mangiato come un pompelmo se spolverato con un poco di zucchero o essere utilizzato per la realizzazione di confetture.

Questa varieta’ e’ particolarmente interessante per un uso ornamentale.
La sua resistenza fino ai -12°C ne consente l’impianto in terra in tutte le zone dove puo’ crescere l’ulivo.
Il fogliame verde intenso, l’appariscente fioritura e i grossi frutti colorati rendono la vista di questo albero di grande impatto visivo e lo rendono degno di adornare viali e giardini per conferirgli una nota degli aranceti del sud.